fbpx
Menu Chiudi

Linee Guida per la riapertura

Ripartiamo in sicurezza

Lunedì 14 settembre le porte del Rosmini International Campus riaprono ai loro studenti per proseguire il cammino educativo in presenza, garantendo la massima tutela nella prevenzione del contagio da Covid-19 e nel rispetto del benessere relazionale di tutti.

L’eccezionalità a cui l’emergenza sanitaria da SARS-CoV-2 ha costretto tutti i settori della vita privata, sociale e lavorativa impone un’analisi mirata alla progettazione della ripartenza e del ritorno alla normalità. Per le scuole del Rosmini International Campus, questo si é tradotto in una riflessione organizzativa e didattica in grado di non disperdere quanto la scuola è riuscita a mettere in atto nei mesi precedenti, valorizzando gli ambiti dell’autonomia scolastica, coinvolgendo i diversi attori in un rinnovato patto di corresponsabilità educativa.

Abbiamo quindi stilato delle Linee Guida che, oltre chiaramente a tenere conto delle normative e indicazioni ministeriali, garantiscano la ripresa delle attività in un complesso equilibrio tra sicurezza, in termini di contenimento del rischio di contagio, benessere socio emotivo di studenti e lavoratori della scuola, qualità dei contesti e dei processi di apprendimento e rispetto dei diritti costituzionali alla salute e all’istruzione.

I possibili scenari che abbiamo previsto nel caso di contagi

Grazie alla strumentazione tecnologia di cui si avvale il Rosmini International Campus, e la sua attenzione per l’innovazione informatica e sociale, le nostre Linee Guida prevedono 4 scenari che potrebbero verificarsi nel caso che studenti o docenti risultassero positivi, al fine di assicurare la continuità didattica. Oltre ai dispositivi informatici già in uso (tablet, schermi touch screen, software quali Google Classroom) l’istituto ha installato webcam in ogni aula in modo da garantire la partecipazione in classe anche da remoto a chi dovesse restare a casa.

Vediamo nel dettaglio le 4 modalità previste (naturalmente realizzabili in presenza di sintomatologie non gravi):

  • α Modello Alpha: è il caso in cui uno studente risulti in quarantena. Il ragazzo/a potrà tranquillamente seguire le lezioni da casa collegandosi con il suo pc e avrà la possibilità di “essere” in classe grazie alla web installata in aula, che gli permetterà di vedere docente e compagni. In questo senso la lezione continuerà ad essere in presenza, anche se da remoto, e l’orario scolastico resterà invariato.
  • β Modello Beta: è il caso in cui un docente risulti in quarantena. Il docente potrà continuare ad effettuare le lezioni da casa collegandosi con il suo pc e sarà virtualmente  in classe grazie alla webcam installata in aula, che permetterà a tutti gli alunni di vederlo e viceversa, in modo da avere la supervisione della classe. Anche in questo caso la lezione continuerà ad essere in presenza, anche se da remoto, e l’orario scolastico resterà invariato.
  • Δ Modello Delta: è il caso in cui un’intera classe risulti in quarantena. Qui si attiverà la didattica a distanza attraverso il collegamento dei singoli pc degli studenti con quello del docente, che si troverà a scuola, e si avrà un alleggerimento dell’orario scolastico.
  • γ Modello Gamma: è il caso in cui sia la classe che il docente risultino in quarantena. Anche qui si attiverà la didattica a distanza collegando tramite piattaforma i pc degli studenti con quello del docente, alleggerendo l’orario scolastico.

In tutti gli scenari previsti Google Classroom fornirà il supporto relativo ai materiali didattici e ai compiti.

Le nostre Linee Guida

All’interno delle Linee Guida, tra le altre, troverete le misure di prevenzione, le modalità di accesso alla scuola, le modalità per lo svolgimento delle lezioni.

Linee Guida per studenti e famiglie

Lettera di inizio anno del nostro Preside

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *