fbpx
Menu Chiudi

Creative Academy: Fotografia

Si è svolto mercoledì 15 dicembre il terzo appuntamento di Rosmini Creative Academy,  progetto a cura di Piero Maria Bozzo, CEO e Creative Director per molte aziende e multinazionali e consociato all’agenzia di comunicazione milanese PMB ADVISOR. Nel ciclo di seminar proposti i nostri studenti hanno l’occasione di incontrare professionisti della comunicazione di livello nazionale e internazionale, confrontarsi con loro e sperimentare i diversi ambiti professionali con percorsi di apprendimento nel fare.

Il seminar è stato dedicato alla fotografia e tenuto da Orazio Truglio, fotografo che da 30 anni realizza le immagini ufficiali della casa di Maranello e segue altri marchi di automobili come BMW, FCA, Subaru e Maserati. Dal 2000 al 2010 è stato presente alle competizioni internazionali di F1 e MotoGP, e ha seguito Valentino Rossi per le campagne pubblicitarie che l’hanno visto testimonial. Con Fastweb è rimasto un rapporto di lavoro che continua anche oggi. Dal 2004 si occupa anche delle immagini di comunicazione di Banca Mediolanum e negli ultimi anni ha approcciato la DOP e ha prodotto un paio di docu-film, oltre a reportage solidali in giro per il mondo.

Orazio ha raccontato la sua esperienza personale, i suoi inizi di carriera, non semplici, con tanto lavoro e un po’ di fortuna (che non guasta mai). Proveniente da una famiglia di umili origini si è “fatto da solo”, con sacrificio e dedizione, creandosi una professione che ancora in quegli anni non esisteva come la conosciamo oggi.
Con la sua esperienza ha voluto incoraggiare gli studenti sul fatto che ci si può realizzare professionalmente: oggi ci sono molte più opportunità rispetto a quelle che ha avuto lui, in un mercato della comunicazione che offre diverse possibilità.

Oltre a contenuti più tecnici, come per esempio il passaggio dalla pellicola al digitale e il conseguente cambiamento nella professione di fotografo da una dimensione più tecnica a una legata all’interpretazione e alla sensibilità, il ruolo fondamentale che riveste oggi l’immagine e la fotografia in tutti i settori della vita quotidiana (e della comunicazione ovviamente), ha raccontato agli studenti degli episodi che hanno caratterizzato la sua carriera e lo hanno portato ad affermarsi tra i maggiori brand italiani e internazionali, come Ferrari e Philip Morris.
Orazio ha voluto far passare il messaggio che tecnica ed esperienza sono assolutamente necessari, ma bisogna anche avere quello spirito di intraprendenza che permette di “salire su quei treni” che passano solo una volta nella vita, e che fanno la grande differenza: l’intuizione di fare una cosa che non era mai stata fatta prima, prendersi il rischio, fare un investimento sul proprio futuro professionale. Avere intraprendenza e un pizzico di azzardo.

Le storie di vita professionali che vengono presentate nei seminar sono davvero utili ai nostri studenti perchè, oltre ad acquisire delle competenze nei lavori che devono svolgere, capiscono cosa significa “il mondo del lavoro”, quali traiettorie anche inaspettate si posso prendere, l’importanza di cogliere occasioni che si presentano.

Orazio ha poi voluto sottolineare l’importanza dello sguardo fotografico che, insieme a tecnica ed esperienza certo, rappresenta il core per la realizzazione di buone immagini: avere un certa sensibilità che permetta di immaginare e cogliere l’essenza della fotografia che si andrà a realizzare, mettersi in relazione con il contesto e le persone che si fotografano, respirare e sentire quella magia che si crea durante la realizzazione delle immagini.

Successivamente gli studenti sono stati coinvolti da Orazio, che ha dato importanti indicazioni e suggerimenti anche in questa fase più pratica,  in un format fotografico che li ha visti protagonisti. Seguiti dal fotografo si sono fotografati singolarmente e successivamente con photoshop hanno realizzato una bellissima foto di gruppo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *